Fabio Di Paola

Marty Lagina ed il tesoro della Guerra Civile

17 luglio 2018 Cose varie 0

Marty Lagina è tornato.

Questa volta da solo, suo fratello Rick Lagina in questa serie (almeno per ora) non si vede.
Quindi quello che parrebbe il più ricco dei fratelli Lagina è pronto per saltare in un’altra caccia al tesoro, forse ancora più improbabile di quella di Oak Island.

Ma andiamo con ordine :Kevin Dykstra, abitante del Michigan ed appassionato di storia, è stato impegnato per sette anni in una ricerca per capire quello che è successo all’oro perduto della Guerra Civile Americana: nel 1865, i soldati dell’Unione del Michigan rintracciarono e arrestarono il presidente confederato Jefferson Davis prima che potesse fuggire dal paese.
Gli ufficiali in comando delle truppe Unioniste si sarebbero appropriati dei milioni di dollari di oro e argento confederati che Davis stava trasportando e quindi avrebbero portato a termine un piano audace per trafugarlo e portarlo a circa 1.000 miglia di distanza usando il sistema ferroviario americano.

Kevin Dykstra e Marty Lagina

Kevin Dykstra e Marty Lagina

Secondo la confessione di un guardiano di un faro fatta sul letto di morte (?), parte del tesoro rubato sarebbe stata caricata a bordo di un vagone ferroviario su una traghetto che solcava il lago Michigan e , durante la traversata, il vagone sarebbe caduto (o è stato spinto) nel lago stesso.

Dopo anni di ricerche questo Kevin Dykstra si è convinto di poter trovare il vagone del treno sommerso ma le ricerche costano ed i fondi scarseggiano: cosa c’è di meglio che contattare Marty Lagina e convincerlo a finanziare le ricerche ? I fratelli Lagina sono ormai noti per quello che hanno fatto ( e per i soldi che hanno speso) ad Oak Island e quindi sembrano i partner ideali per questa impresa.

Kevin Dykstra contatta quindi il multimilionario Marty Lagina per avere un finanziamento: le due cose principali che dice di aver bisogno sono una barca più grande – per consentire alla sua squadra di coprire un’area più ampia nella ricerca del Lago Michigan – e un sonar più potente.

Marty Lagina, che ha fatto i suoi soldi nel settore del petrolio e del gas, si comporta qui da uomo d’affari e risponde che avrebbe preso in considerazione l’aiuto ma solo se Kevin avesse portato una prova tangibile riguardo le sue teorie. Come se ad Oak Island Marty e Rick Lagina avessero avuto prove concrete ed inoppugnabili…

Parte quindi una caccia alle prove da fornire a Marty Lagina che però, come nel caso di Oak Island, non produce praticamente nulla ma sembra molto promettente : vengono trovate una moneta d’argento e dei bulloni arrugginiti nel sito della cattura di Jefferson Davis a Irwinville, in Georgia.

In seguito affermano di aver trovato il vecchio tracciato di una ferrovia che secondo loro (non si capisce bene in base a che cosa) era stata costruita appositamente per trasportare l’oro.
Proseguendo in questo modo girano per gli Stati Uniti ma vengono fermati sempre ad un passo dal trovare la prova decisiva. Che sfortuna !!

Eppure, nonostante questo, alla fine della stagione accade l’inaspettato : pur di fronte a dei risultati che considerare scarsi è poco , Marty Lagina , forse in crisi di astinenza da Oak Island, decide di dare il suo supporto a questa banda di sconclusionati ed accetta la moneta d’argento come prova dell’esistenza del tesoro .

Quindi dalla prossima stagione vedremo il ritorno di Kevin Dykstra e Marty Lagina impegnati, insieme ad un gruppo di amici di Kevin, a cercare il tesoro dei confederati in fondo al Lago Michigan .

Per ora tutto quello che mi viene da dire è che se reputatvo sconclusionato e divertente seguire la serie di Oak Island questa mi pare ancora più sconclusionata e priva di fondamenti. Comunque Oak Island aveva un suo perché ed ho continuato a seguirla. Questa ricerca del tesoro della Guerra Civile Americana non credo riuscirà a catturarmi allo stesso modo e non penso la seguirò allo stesso modo.

Foto di gruppo del Cast